3214 visitatori in 24 ore
 362 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Lina Maria Cino

Lina Maria Cino

Scrivo quando le parole mi perseguitano o quando mi ronzano intorno ansiose d'emanarsi.
Le sento, le vedo mettersi in fila. ... (continua)


Nell'albo d'oro:
Quando l'Amore diventa poesia
Quando è il cuore
a parlare scrivere sentire
pensare piangere ridere
allora...
L'amore diventa poesia

Quando il tuo respiro
diventa il mio respiro
quando dalle tue labbra
bevo la gioia del mondo
allora...
L'amore diventa...  leggi...

Gaza... La Morte si arrende
Mi
consegno
sconfitta
alla turbolenta follia del mondo
al silenzio dei vinti
umili
stimati blatte

Mi
pento
al neonato
che succhia
mammella morta

Mi
chino
ai morti scomposti
abbandonati sulle piazze
invocanti
pietosa carezza per...  leggi...

Amore... fermati
...tu sei il sogno io la realtà
due mondi fatalmente attratti
due anime uguali con cieli diversi

non devi cambiare ti voglio come sei
tu... desiderio d'ali per volare,
io... nuvola per farti riposare

Amore, amare è
ritornare...  leggi...

L'ultimo Amore
Arrivasti tu e, non fui più io
svanì il grigio per vestirmi a festa,
specchio riflette aura luminosa
dondolano sogni alle stelle appesi,
Sono... l'ultima amante romantica,

raccogli i miei sogni cullandoli di baci
m'avvolgi l'anima...  leggi...

Alla Fonte
Bambina ho navigato
aggrappata al tenero ricordo
delle tue mani che mi ha mi hanno accarezzata,
dei tuoi occhi azzurri in lacrime annegati...
Abbandonata.
nella paura avviluppata,
col cuore in gola cresciuta,
grido senza voce per l'amore e la...  leggi...

Amati donna!
Fiume tumultuoso sotto pelle
acqua calma cheta in apparenza

Mille riflessioni e turbamenti
nella ricerca della soluzione

Silente ribelle
alla sua morale
Prigioniera e serva
di scelte imposte
Al quieto vivere obbligata

Tu
Vorresti urlare...  leggi...

Lina Maria Cino

Lina Maria Cino
 Le sue poesie

La prima poesia pubblicata:
 
Vulissa (06/06/2008)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Cielo lacrimia (29/11/2016)

Lina Maria Cino vi propone:
 Quando l'Amore diventa poesia (26/01/2009)
 Amati donna! (15/06/2008)
 Amore... fermati (10/01/2009)

La poesia più letta:
 
Lettera da un bambino mai nato (01/12/2008, 9425 letture)

Lina Maria Cino ha 6 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Lina Maria Cino!

Leggi i 471 commenti di Lina Maria Cino


Autore del giorno
 il giorno 04/01/2020
 il giorno 04/01/2020
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Lina Maria Cino
ti consiglia questi autori:
 Lina Sirianni

Seguici su:



Cerca la poesia:



Lina Maria Cino in rete:
Invia un messaggio privato a Lina Maria Cino.


Lina Maria Cino pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Senilità

Senilità è il secondo romanzo di Italo Svevo, fù molto apprezzato da James Joyce, che si prodigò per una buona riuscita (leggi...)
€ 0,99


Lina Maria Cino

Suli lucente

Dialettali
Attìa suli lucenti è dedicatu
su chiantu amaru cittu e scunzulatu.
Attìa gioventù
ca ricchje di mercante va faciannu
e re difficortà va scarricannu
a chiri cuosti chi t'hannu criatu
e ppè amuri t'hannu parturitu.

Figliu ppè mia poesia no doglie
sentàri li mia carni lazzariati
lu ventre scunquassatu
spitazzate le forza sturciniate l'ossa
annegata mmianzu lu suduri
e n'drà lu piettu lu cchjù granni amuri.
E pue? e pue li tui vagiti e pue la vita.

Attìa gioventù
pè ttìa e minne hannu datu latte
pè ttìa e vrazza un piglianu riciettu
pè ttìa mi liticai ccù lla morte
pè ttìa lu core s'è cunciliatu
ccù chine alla luce m'havia datu
e pue allu munnu arruozzulata.

Attìa gioventù,
parru ccù ttia asulij'ammia
vrinzuliannu vai e pullitriji
e ncòsta va faciannu i ti scurdari
ca piessulu sì d'arbiru sanizzu
e si tu vù 'lluminare e curmare
pue scuru a vacanti.

Annettare pue ogni lordura
sfatare sa forza suverchiante
ca t'affàscina e te fa paura.
Figliu iju signu sula ma si tu vù
pè ttìa cientu mille diviantu
l'arma m'alliastu a guerra
fin'aquannu lustru di vita n'dra tia ajjorna.

Guerra ara ddroga guerra e guerra
ari scatrejati cuverni di sa terra.
U munnu tuttu l'hau'mpestatu
di purvera janca e ddroga cuverutu.
Tanti figli ccìavimu appizzatu
tanti suli si su stutati
pecchì a meglia vista haù perdutu.

Vint'anni tieni figliu sulu vint'anni
e puru tu... vù ammazzare lu sule...?
sputare n'cielu, zampare li juri?
Pecchì figliu, ti si fattu zitu
cu na puttana chi fadi cunvitu?
Siì, ti dicia tu sì ddiu putente
Ti purminta grolia e cuntentizza,
e pue... si sulu ciucciu ppè capizza.

Tu... l'assassinu ammazzi la vita.
Tu... latru rapini la speranza.
Tu... volontariu già ti si votatu,
ad'esse schiavu e ti si sbinnutu.
Attìa gioventù vaju gridannu
ppè amuri forte senza 'ngannu
risbigliati i stu suonnu maledittu

cacciami di lu core chissu luttu
ca sulu si tu vù ti pue sarvare.
Mille cori e vrazze pronte a t'ajutare
a ripiglire l'iertu e pue lu 'mparu
a ritruvare u sale di la terra
a sbalancare le porte ammasate
ed'essere patrune di la vita.

17/12/88.

Sole lucente.

A te sole lucente, è dedicato / questo pianto amaro, silenzioso e sconsolato. / A te giovane / che fai orecchie da mercante, / scarichi le difficoltà /sulle spalle di chi ti ha che creato / e per amore ti ha partorito. / Figlio, per me poesia... no doglie, / sentivo le mie carni lacerate, / il ventre sconvolto, / spezzettate le forze, / stortate le ossa, / annegata nel sudore, / ma nel petto il più grande amore. / E poi? E poi i tuoi vagiti! / e poi la vita / A te giovane, / per te, le mammelle hanno dato latte / per te, le braccia non presero riposo, /per te, ho litigato con la morte, /per te, ho perdonato, /chi alla luce mi aveva dato, /e poi, al mando, mi ha ruzzolato. /A te giovane, parlo con te, /Ascoltami, volontario miserabile, libero puledro, / fingi di non ricordare che sei scheggia di un albero buono, /che, se vuoi, puoi illuminare il buio colmare il vuoto, / rimediare agli errori, / puoi sfatare questa forza soverchiante /che t'affàscina e ti fa' paura. / Figlio, sono sola, ma se tu vuoi, /per per te, cento, mille divento, / forte, pronta alla guerra, / fino a quando, la luce della vita, non illumirà i tuoi giorni /Ancora, guerra alla droga, guerra, ai governi della terra, /che, hanno appestato il mondo /tollerando la polvere di morte. / Tanti figli persi. / Tanti Soli spenti, /perché hanno smarrito il significato della vita. /Vent'anni hai figlio, solo vent'anni, / anche tu vuoi uccidere il sole? /Sputare in cielo, calpestare i fiori? / Perché figlio, sei amante /di una puttana che tradisce tutti? /Siì ti dice"Tu sei dio potente"/ ti promette gloria e allegrezza, / poi, ti porta come un asino per cavezza. /Tu... l'assassino... uccidi la vita. / Tu ladro... rapini la speranza. / Tu volontario, ti sei votato / ad essere schiavo e ti sei svenduto. / A te giovane, vado gridando, / per amore, forte, senza inganno, /svegliaiti da questo sonno maledetto, /levami dal cuore questo lutto/ Solo se lo vuoi tu ti puoi salvare. / Mille cuori e braccia pronte ad aiutarti, / a riprendere la salita, e poi la via piana, / a ritrovare il sale della terra, / a spalancare le porte chiuse, / ed essere padrone della tua vita.
Club Scrivere Lina Maria Cino 10/06/2008 21:40| 3| 2216

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


 
I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«questo urlo di madre ferita oltraggiata da colei che le ha strappato il figlio promettendogli cose che mai potrà mantenere, quest'urlo che proviene dal profondo di un'anima lacerata, resa a brandelli calpestata e derisa mi ha ivitato a rivolgere una preghiera a Dio per questo figlio affinché smetta d'esser innamorato di quella ”puttana che tradisce tutti ”. Questa non è una poesia è un'opera d'arte! !»
Club ScrivereRosy Marchettini (14/06/2008) Modifica questo commento

«La droga è un grande inganno che davvero rende schiavi fino alla morte. Tradisce tutti coloro che cercano in lei un rifugio da un altrettanto crudele realtà, tale perché così voluta dai ”potenti”. Uno struggente appello ai figli, ai giovani (ai soli) : potete uscire dal tunnel e salvarvi, tornare a risplendere.»
Nicola Steva (25/06/2008) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2020 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it